MINI BIO

Classe ’82, Piero Delle Monache gira il mondo grazie alla musica. Tra i concerti più lontani, da leader, quelli in Turchia, Giappone e Sud Africa.

 

“Suonare mi ha portato in luoghi che probabilmente, se non fosse stato per la musica, non avrei mai visto – dichiara il sassofonista -. Posti in cui ho potuto toccare con mano cosa intendiamo quando diciamo che la musica è un linguaggio universale, non è una frase fatta, ma davvero un’espressione dell’anima che arriva anche a persone nate e cresciute a svariati chilometri di distanza”.
 
Le radici della sua formazione affondano all’Accademia musicale pescarese, nei seminari estivi di Siena Jazz e in numerose masterclass di specializzazione. Piero Delle Monache ha inoltre conseguito una laurea in Scienze Politiche ad indirizzo economico e il biennio di Jazz presso il conservatorio A. Martini di Bologna. Oltre al jazz, questo talentuoso musicista – annoverato tra i migliori 10 sassofonisti d’Italia tra le Eccellenze d’Abruzzo – porta avanti anche progetti musicali crossover in cui sperimenta voci fuori campo, elettronica e giochi di luce. Quattro ormai i dischi pubblicati a suo nome, di cui due per la prestigiosa etichetta Parco della Musica di Roma e non mancano collaborazioni con amici e colleghi di levatura internazionale.